Recensione di “Canta per me”, di Annalisa Caravante

In Nomine Artis - Il Ritrovo degli Artisti

cop-caravanteDopo aver letto e recensito il romanzo fantasy “Tersa”, la nostra collaboratrice Valentina Imperiu commenta un altro romanzo pubblicato da Annalisa Caravante, “Canta per me“, pubblicato dalla Arpeggio Libero Edizioni.

Un romanzo che ha colpito talmente tanto il maestro Corrado Taranto da deciderne di farne una sceneggiatura.

L’autrice Marta Tempra ce ne racconta la trama:

Caterina – 26 anni, un ex fedifrago alle spalle, tre fratelli minori a carico – lavora come receptionist alla Sirena Experimental, una casa discografica di Caserta: tra amiche, rivali, un galante superiore con un debole per lei, il suo universo è caotico ma tutto sommato stabile, almeno fino al giorno in cui arriva lui. Francesco Monni, il nuovo autore milanese, un metro e sessanta di arroganza, presunzione, talento e… fascino, ahimé. Perché da sempre il mistero affascina, e di mistero attorno alla figura di Francesco, che insieme al…

View original post 439 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...