Estate 2015

digital-art-420830_640

‘O primm’ ammore tuoje

(Segue traduzione)
A. Caravante

Che vo’ sta nott’?
Me vo’ fà crerere ca si m’addorme,
me pozz’ perder’ ‘nda nu suonno
chiù bell’ ‘e ess’?
Va’, va’, notta scustumat’,
iatevenn’ stell’ abbandunat’,
io teng’ a ess, ch’è chiù bell’
ro suonn’ chiù bell’ ca pozz’ fà.
Diciste ca vuliv’ bben’ a mme
e io nun m’o scord’.
Song ‘o primm’ammor’ tuoje
e tu ‘o ssaje, piccerè, pe’ semp’ s’arraggio
chill’ ca ta fatt’ sbatter’ ‘o cor’ pa’ primma vota.

* * *
Il tuo primo amore

Cosa vuole da me questa notte?
Forse, farmi credere che se dormo,
posso perdermi in un sogno più bello di lei?
Vattene, notte maleducata,
stelle abbandonate.
Io ho lei che è più bella
di qualsiasi sogno io possa fare

Dicesti che mi volevi bene
e io non lo dimentico.
Sono il tuo primo amore
e tu lo sai, piccola, per sempre sarò
l’uomo che ti ha fatto battere il cuore per la prima volta.

Da: Profumo d’Ottobre

Prossimamente con Edizioni Arpeggio Libero

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...